Globus Magazine – Radio Ritratto “La Voce delle Donne”

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, sabato alle 9 avrà inizio presso il centro congressi “Le Ciminiere” di Catania l’evento ”La Voce delle Donne #femminicidio #STOP”. Un evento ideato e organizzato dallo Studio Runway Communication nella persona del suo Event Manager Conci Gulino collaborata da Marina Consoli, Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Pedara e da Aurelio Puglisi General Manager dello stesso studio, con l’obiettivo di creare una rete che non sia solo di solidarietà ma di aiuto concreto nei confronti delle donne vittime di violenze di vario tipo.

Questa giornata vuole approfondire il fenomeno del femminicidio che continua ad esplodere nelle aule dei tribunali e nella cronaca quotidiana di giornali e telegiornali, ma che ha radici profonde in una società che si dice moderna ma che ancora oggi resta incapace di concepire la donna come essere autonomo. Il programma dell’ evento organizzato grazie al patrocinio del Comune di Catania e di altri enti e istituzioni, sarà scandito da tre sessioni, una mattutina e due pomeridiane con una scaletta ricca di iniziative, come quella che ha coinvolto alcune scuole di Catania con un progetto rivolto agli alunni delle classi medie. E’ stato infatti chiesto loro di trasferire attraverso un disegno, le emozioni derivanti da ciò che il  titolo dell’evento suscitava nel loro intimo. I 12 disegni selezionati da una commissione di professionisti, sono poi stati assemblati in un calendario che sarà possibile avere già nel corso dell’evento con una donazione, il cui ricavato verrà devoluto a Gessica Notaro, la ragazza recentemente sfregiata al volto con l’acido dal fidanzato. La stessa Gessica, seppur  a distanza, prenderà parte all’evento  con un video  messaggio, al fine di porre una maggiore attenzione sulla drammaticità di questo male che conta sempre più vittime. La sessione di sabato si aprirà con i saluti del deputato europeo On. Michela Giuffrida e dell’Assessore alle Pari Opportunità Dott.ssa Valentina Scialfa Chinnici, che ha ben sposato il progetto scuola inserito nel programma, cui seguiranno la narrazione del massaro delle sorelle Mirabal (Las Mariposas), la visione di cortometraggi, nonché le relazioni di esperti e rappresentanti di associazioni antiviolenza, per poi concludersi con una rappresentazione teatrale di spezzoni di opere classiche, come Otello, simbolo per antonomasia della gelosia che acceca e uccide. L’evento proseguirà nel pomeriggio con una sessione dedicata a temi scientifici e a storie che sono testimonianze di vite perdute. Sono tragedie di donne violate  in quanto donne, che hanno vissuto le mura domestiche come luoghi di terrore, uccise da arretratezza e desiderio di potere maschile al pari di un cancro. Inoltre, la presenza di psicologi, medici, avvocati e giornalisti di spessore, consentirà di trattare il tema del femminicidio da più fronti. L’evento si concluderà con  una sfilata in abiti da sposa, perché ancora oggi indossare quell’abito costituisce il sogno di ogni donna, seguita da performance di un make up artist dai toni più cupi a sottolineare il ruolo dell’arte come mezzo di comunicazione, come “Voce delle Donne”, come strumento che permette di gridare contro uno dei più macabri mali del nostro tempo. Un male che non può essere curato assumendo farmaci, ma solo attraverso una capillare opera di sensibilizzazione.

COMUNICATO STAMPA

Torna in alto